Mimose Time. LA R/ESISTENZA DELLE DONNE. Trasmissione web tv. YouTube e Facebook, dalle 19 alle 20.

Trasmissione web tv. Speciale 25 aprile

in streaming You Tube e Facebook, dalle 19 alle 20.

Mimose Time. LA R/ESISTENZA DELLE DONNE. Trasmissione web tv. YouTube e Facebook, dalle 19 alle 20.

by Ketty Carraffa

 

 

Per il secondo anno consecutivo, anche la ricorrenza e Festa del 25 aprile, si svolge on line. Per molti di noi abituati a rendere omaggio alla giornata della Liberazione sin dall’infanzia nelle grandi manifestazioni, ogni anno, in ambito sociale, professionale e attraverso l’impegno politico con i protagonisti della Resistenza che abbiamo anche conosciuto, è quasi impossibile rinunciare al ricordo e alla testimonianza della Memoria e del racconto sempre vivo, delle Storie di donne e uomini che ci hanno regalato la libertà nel 1945. E’ impossibile rinunciare all’impegno resistente, partendo proprio da ciò che significa il 25 aprile, come donne in continuo movimento e in perenne lotta per l’emancipazione, messa a rischio in ogni Paese del mondo, senza esclusioni.

“La R/Esistenza delle donne” è una trasmissione on line, che rende omaggio non solo alle donne che hanno fatto la Resistenza storica, ma anche alle nostre mamme e alle donne che hanno conquistato in 70 anni di Storia, i diritti del lavoro e sociali, perennemente attaccati da un fronte conservatore che richiama al buio delle discriminazioni e della sottocultura che opprime le donne da secoli, e che non porta ancora il cambiamento sul linguaggio di genere, partendo dal mio #8marzosempre, presente in ogni attività di comunicazione.

Il titolo che ho voluto dare all’evento/trasmissione on line, è un richiamo all’impegno alla ricerca dell’emancipazione femminile, anche da parte degli uomini, che avrò il piacere di realizzare e condurre Domenica 25 aprile, dalle 18 alle 19, in diretta You Tube e Facebook, (sul mio canale e playlist, che non per niente si chiama Mimose Time), nel quale ho chiesto la partecipazione di professioniste della Comunicazione, anche in ambito europeo, che hanno raccolto, come me, il testimone della narrazione r/esistente che prosegue sul filo rosso contro ogni forma di violenza e discriminazione, e di un uomo, Responsabile Risorse Umane di una grande multinazionale in Lussemburgo…

Come videomaker freelance e senza reddito da un anno, senza farmi prendere dal panico e mantenendo fermi i principi di una nuova resistenza al femminile, soprattutto in ambito lavorativo, organizzo una trasmissione in diretta streaming, con il supporto tecnico del collega regista Diaryemou Ndiaye, dando voce a cinque interventi, sul cammino difficile, dell’emancipazione femminile, partendo dalle storie delle Partigiane italiane, dalla creazione del simbolo del fiore della mimosa, sino alla condizione delle lotte delle donne nel lavoro, nell’Informazione, nella Politica e nel Linguaggio di genere.

Sulle note delle cover di “Bella Ciao” e di Gracias a la vida, con il supporto di un album fotografico dei momenti vissuti e d’incontro in Italia e in Europa, con i partigiani Giovanni Pesce, Nori Brambilla Pesce, con i quali ho collaborato 20 anni della mia vita, intervengono:

Vera Paggi, giornalista e scrittrice, che presenta il suo nuovo progetto podcast dal titolo “Di Storia/in Storia”, (che parte con il primo, proprio dedicato alle “Voci della Resistenza”); Eleonora Cirant, giornalista, con il racconto delle lotte attuali delle donne in Polonia, che si legano perfettamente al filo della Storia delle Seconda Guerra Mondiale; Patricia Sosa, Coordinatrice Piattaforma di Comunicazione Babelatino, Roberto Serra, Centro Culturale “E. Curiel”, Lussemburgo, e Isabel Galeote, di “Clandestino”, Radio Campillos - Onda Local de Andalucia.

Il tempo passa sulle nostre vite e sulle nostre storie, talvolta restiamo profondamente amareggiati e delusi dalla mancanza di risultati dopo estenuanti lotte, dall’arretramento culturale della società, dall’indifferenza e da comportamenti ambigui di chi non ti aspetteresti mai, però, se alla base ci sono le fondamenta di valori e ideali nati dai principi della nostra Costituzione e trasmessi dalle famiglie e da donne e uomini che hanno sacrificato la loro esistenza per donare la libertà a tutte e tutti, non possiamo che continuare, con la nostra resistenza, nonostante tutto e con la forza della “giusta Comunicazione”...

 

Per seguire la trasmissione sul web:

Dalle 19 alle 20: Pagine You Tube e Facebook: Ketty Carraffa e Diaryemou Records -

Info kettyk62@gmaill.com - +393382610554 

Pubblicato: 24/04/2021
Share:


I NOSTRI SITI



Ultime interviste

© Copyright 2012-2021 DonnaDonna.eu - Privacy Policy - Cookie Policy
Realizzazione siti web