CONCERTO DEL 1 MAGGIO 2107 PER LA LIBERTÀ DEI POPOLI

UN CAST DI GIOVANI PREMIATO DALLA PIAZZA

STRAPIENA …SI BALLA SENZA LA SCIMMIA!!!! 

 by Angelo Martini

CONCERTO DEL 1 MAGGIO 2107 PER LA LIBERTÀ DEI POPOLI

Roma, Lunedi 1° Maggio 2017

Una coppia inedita alla conduzione del mitico Concertone del Primo Maggio in Piazza San Giovanni stracolma di gente arrivata da ogni dove: Clementino supera le aspettative grande simpatia umiltà nella conduzione stinge molto bene con la professionale Camilla Raznovich. "Anche se il lavoro c'è e non c'è con la musica dobbiamo festeggiare, integrazione e tutela delle libertà di pensiero" Si parte subito in perfetto orario con la diretta su Rai 3, al via i tre vincitori per la finale del Contest 1M NEX 2017, presentato da Massimo Cotto, in gara: da Firenze gli Amarcord, Doro Gjat da Udine e da Torino Incomprensibile FC che si aggiudicano il contest con la loro musica Pop/rock elettrico un bel mix! Premiati dagli organizzatori Massimo Bonelli e Carlo Gavaudan, decretando inoltre i vincitori del contest 1 MEurope 2017, la band inglese Brother selezionati in vari paesi d'Europa. Grande ritorno graditissimo di Marina Rei che con classe e voce conquista piazza, lo scatenatissimo Fabrizio Moro che dedica la sua canzone ad Alessandra una sua amica scomparsa con cui da giovane al accompagnava in Piazza San Giovanni, sognando di salire sul palco del Concertone. Francesco Gabbani attesissimo, il Number One di questo inizio anno, sempre con il sorriso che lo contraddistingue, non vuole polemizzare  “Se il lavoro non c’è qualcuno ce lo deve pur dare, ma amo polemizzare voglio solo parlare solo la mia musica” – dichiara – e canta poi in modo impeccabile "Amen", e la sua Occidentali's  Karma vincitrice di Sanremo 2017, da notare non porta sul palco la Scimmia, forse si prevede un gruppo gemito di scimpanzé al prossimo Festival Eurovision Song Contest 2017“.Erma Meta veste sempre di più i panni di cantautore impegnato moderno con la sua “ Vietato morire” terzo posto a Sanremo 2017, Lo Stato Sociale l’ironica band dai pantaloni strappati, lancia i palloni in mezzo la piazza tra il pubblico, una bella idea e per questo devono ringraziare il ministro Poletti per la sua infelice dichiarazione sul lavoro e il calcetto. Una scaletta di giovani talenti, finalmente con più spazio al pop che alle tarantelle:  Braschi, Geometra Mangoni, Ara Malikian, Rocco Hunt, Orchestra di Saltarello, Abruzzese, Mimmo Cavallaro, Teresa De Sio, Giovanni Guidi, Artù, Ladri di Carrozzelle, Ex-Otago, Motta, Le Luci della Centrale Elettrica, Bombino, La Rua, Levante, Editors,  Brunori Sas. Edoardo Bennato, voce sempre unica inseparabile dalla sua armonica, Samuel un veterano del palcoscenico, con il suo suono elettro/pop inconfondibile. Strepitosi i Planet Funk, numeri uno da vero gruppo internazionale la mimica e vocalità del cantante unica e a chiudere i Public Service Broadcasting. Clementino si esibisce in un rap a trentaduesimi e poi riesce anche a coinvolgere la sua compagna di viaggio Camilla in otto battute in rima baciata.

Una 'Bella ciao' a suon di violini ha fatto ballare la piazza, del gruppo musicale libanese guidato da Ara Malikian. Con gli applausi di tantissimi ospiti, artisti e giornalisti intervenuti: il Cantautore Massimo di Cataldo, il Giornalista Rai TG1 Leonardo Metalli, il conduttore musicista Angelo Martini e Pascal Vicedomini,  Alessandro Sgritta, fotografi Renata Renata Marzeda, Giancarlo Fiori, Andrea Arriga, Massimo Marino, lo speaker Bibi Gismondi, Ivana Sicurelli e tanti altri.

Pubblicato: 03/05/2017
Share:


I NOSTRI SITI



Ultime interviste

© Copyright 2012-2021 DonnaDonna.eu - Privacy Policy - Cookie Policy
Realizzazione siti web