La baita degli spettri

con 
Lillo & Greg  

di Claudio Gregori  

regia di

Mauro Mandolini

La baita degli spettri

Affrettatevi fino a

  Domenica 27 Gennaio ore 21:00 teatro Ambra Jovinelli

Un gruppo di ragazzi. Una baita sperduta nel bosco. Una maledizione, un fantasma, un maniaco, un ospite inatteso. E, soprattutto, tanti segreti da nascondere. «La tematica è volutamente classica. I testi nei quali si racconta la storia di una vacanza tra ragazzi che diventa un incubo non mancano né al cinema né al teatro. È arrivato il momento di rivisitarli con ironia. Lo spettacolo si definisce come horror-comedy: si gioca con gli stereotipi, per farne una parodia. L’atmosfera è inquietante, ma, in realtà, lo sono tutti i personaggi».  Come nella più classica tradizione del genere horror, tutto si svolge all’insegna della suspense, se non fosse che si ride dall’inizio alla fine. E sì, perché quella di Greg è un’arte dissacratoria, seppur ammirata, dei generi cinematografici. L’ironia dell’autore pervade la trama attraverso la creazione di personaggi insicuri, inquietanti, psicotici e dalle personalità schizoidi, figli della migliore letteratura psicoanalitica. Il tono ironico e dissacratorio della commedia – dice Greg - sfalda i classici stilemi del genere horror. Gags di situazione e continui ribaltamenti della realtà risolvono nel metalinguaggio lo svolgersi degli eventi. La Baita è stato uno dei primi omaggi di Greg dedicati ad un genere cinematografico; scritto nel 2005, è diventato un vero cult teatrale e l’Ambra Jovinelli ha deciso di riproporlo al pubblico romano. Parallelamente alla trama, la commedia prevede 5 cadute di tono, battute facili e grossolane, per palati meno sottili, care però al pubblico televisivo e cabarettaro, che sono annunciate da un segnale acustico e luminoso...…E dopo l’ultima scena, iniziano infatti i «contenuti extra». Il tutto come in un gigantesco dvd; i protagonisti interpretano errori e presunte scene tagliate, tutti ovviamente dal vivo.

Un unica domanda... per Lillo: come ci riuscite a far ridere e a tenere sempre alto l'interesse del pubblico che vi segue ormai da anni?
Siamo dei "cazzaroni" ci divertiamo primadittutto noi, è questo forse il segreto del nostro successo!

Pubblicato: 22/01/2013
Share:


I NOSTRI SITI



Ultime interviste

© Copyright 2012-2021 DonnaDonna.eu - Privacy Policy - Cookie Policy
Realizzazione siti web