CINEMA: IL "PENSIERO GIALLO" DI CAMPANELLA AL TERRA DI SIENA FILM FESTIVAL

CINEMA: IL "PENSIERO GIALLO" DI CAMPANELLA AL TERRA DI SIENA FILM FESTIVAL

 

Il regista Pierfrancesco Campanella, dopo il docufilm su Marco Ferreri, torna al thiller e lo presenta alla manifestazione di Siena

 

PENSIERO GIALLO, il nuovo cortometraggio diretto da Pierfrancesco Campanella, già proiettato con grande successo a Roma, nell’ambito degli eventi estivi all’Isola del Cinema, sarà riproposto, a grande richiesta, alla prossima edizione del Terra di Siena Film Festival, che si terrà nella città del Palio dal 25 al 30 settembre prossimi. Quest’anno il cartellone della prestigiosissima rassegna toscana, il cui direttore artistico è Antonio Flamini, è particolarmente ricco ed interessante. Non a caso verranno presentate, in anteprima nazionale, le nuove opere di Spike Lee, Terry Gilliam, Olivier Assayas e Marco Cervelli.

 

“Pensiero giallo” è  un originalissimo noir dai toni grotteschi, interpretato da Luciana Frazzetto, Magda Lys, Gianni Franco, Chiara Campanella, con un piccolo cameo di Matteo Campanella. E’ la storia di una scrittrice di thriller fallita che, per cercare ispirazione, decide di uccidere in prima persona. Una sorta di ironica critica di Campanella verso i mass-media che, a furia di parlare in modo morboso dei casi di cronaca nera più efferati, finiscono per innescare “desiderio di emulazione” al negativo. Pierfrancesco ne approfitta per prendere garbatamente in giro i grandi thriller della storia del cinema, da quelli di Alfred Hitchcock a quelli di Dario Argento, “scendendo” fino a quelli suoi. Una prova di grande autoironia quella di Campanella, che in passato ha diretto pellicole di genere “giallo” che non sono di certo passati inosservati, da “Bugie rosse” a “Cattive inclinazioni”. Entrambi i titoli citati, per la cronaca, hanno avuto ottimi riscontri nel mercato internazionale, più ancora che in Italia.

 

Il soggetto di “Pensiero giallo” è di Lorenzo De Luca, mentre la sceneggiatura è firmata dallo stesso De Luca con Campanella. Direttore della fotografia Aniello Grieco, operatore alla macchina da presa Francesco Siciliano, tecnico del suono Andrea Guzzo, make-up Silvia Castellucci, scene e costumi Laura Camia, riprese back-stage Alessandro Maggiolo, con la collaborazione alla regia di Michele Catelani e le musiche originali di Eugenio Picchiani, un giovane cantautore emergente del quale sentiremo presto parlare.

 

L’interpretazione dei protagonisti Luciana Frazzetto e Gianni Franco è il valore aggiunto del lavoro: misurati quanto basta pur in caratteri e situazioni sopra le righe, evitando di cadere nella trappola della “macchietta”, rimanendo sempre in equilibrio in un filo sottilissimo quanto insidioso.

 

La location principale del cortometraggio diretto da Campanella è la suite dell’albergo “Ospite Inatteso” a Montalto di Castro, di proprietà dell’imprenditore Giuseppe Simonelli, dove ha vissuto gli ultimi anni di vita il produttore cinematografico Alfredo Bini, cui si debbono film storici come “Uccellacci e uccellini” di Pasolini con Totò e “il bell’Antonio” di Mauro Bolognini con Mastroianni e la Cardinale. La suite è rimasta intatta, con tutti i cimeli, i ricordi e le storiche locandine della filmografia di Alfredo Bini, diventando nel tempo un vero e proprio luogo di culto della settima arte.

Pubblicato: 25/09/2018
Share:


I NOSTRI SITI



Ultime interviste

© Copyright 2012-2018 DonnaDonna.eu - Privacy Policy - Cookie Policy
Realizzazione siti web