UNA SERATA STORICA IN TEATRO

ORATORIO DELLA ARCONFRATERNITA DEI BERGAMASCHI ROMA 8 APRILE 2017

UNA SERATA STORICA IN TEATRO

 

Nello scorso 8 aprile, nella sede romana dell’Arciconfraternita dei bergamaschi, ci è stato dato di assistere ad uno “Spettacolo” di rara bellezza nella sua concezione e realizzazione. Il noto studioso di storia antica e moderna, Antonio Palazzi, presentava, in forma scenica per la prima volta, due saggi storici già pubblicati a suo tempo, su Ferdinando I° di Borbone Due Sicilie.Ma lo ha fatto in maniera nuova e molto coinvolgente, con una narrazione della storia di quel re e del suo popolo, affidata alla voce ed alla interpretazione, di lui medesimo e di due noti e bravissimi attori: Lucia MODUGNO e Enzo SATURNI.Sono così sfilati, sotto gli occhi degli astanti ed hanno sentito parlare: l’Imperatore Napoleone, il Re di Napoli Ferdinando I°, il Generale Championnet, Luisa Sanfelice, Pietro Colletta, Benedetto Croce. Persino i giornalisti dell’epoca che commentavano il viaggio della prima nave a vapore, la “Ferdinando I°” che in Europa solcava il mare Mediterraneo: “Qui Civitavecchia, la nave al suo arrivo nel nostro porto sembrava che andasse a fuoco…” Urlava il cronista SATURNI al microfono. Rispondeva la cronista MODUGNO: “Qui Livorno, entusiasmo della folla accalcatasi, per vedere la nave, mentre entrava in porto….” Interveniva SATURNI “Vi parlo da Genova, indescrivibile la folla di studiosi, di autorità civili e di gente di mare e non solo che ha voluto visitare a bordo, questa meraviglia del nuovo secolo e così fino a Marsiglia in Francia, ove i cittadini videro per la prima volta una nave mercantile a vapore. Ma c’è tanto di più nell’Opus ferdinandea di Antonio Palazzi: la prima città industriale e gli statuti di san Leucio. Le guerre napoleoniche, il 1799 e l’intervento del popolo sempre a favore del suo re.  Emblematico e significativo il finale, con il dialogo in teatro fra il re e l’attore sulla scena.  Tutto in piedi il pubblico in sala, ad applaudire vibratamente, a lungo, l’autore ed i suoi attori.  Lunga la fila, poi, delle persone che hanno voluto acquistare l’opera ed ottenere la dedica dallo scrittore.

 

Pubblicato: 03/05/2017
Share:


I NOSTRI SITI



Ultime interviste

© Copyright 2012-2017 DonnaDonna.eu - Privacy Policy - Cookie Policy
Realizzazione siti web