LA REAZIONE DELLA COMUNITA’ INTERNAZIONALE ALL’AGGRESSIONE RUSSA DEVE ESSERE DECISA ED EFFICACE

 Appello dell’Ambasciatore d’Ucraina in Italia

LA REAZIONE DELLA COMUNITA’ INTERNAZIONALE ALL’AGGRESSIONE RUSSA DEVE ESSERE DECISA ED EFFICACE

 

Faccio un appello al Governo italiano affinché condanni con fermezza l’aggressione russa contro l’Ucraina e unisca gli sforzi a quelli della comunità internazionale per fermare l’aggressore russo, rafforzare le misure sanzionatorie contro il regime del Cremlino allo scopo di proteggere l’integrità territoriale e la sovranità dell’Ucraina entro i confini internazionalmente riconosciuti.

In seguito all’attacco russo contro navi ucraine, che effettuavano una traversata marittima dal porto di Odessa al porto di Mariupol, in conformità con le disposizioni di tutti i trattati internazionali multilaterali e bilaterali efficaci e le norme di navigazione, le forze russe hanno catturato tre navi ucraine, ferito sei membri dell’equipaggio di cui due in gravi condizioni, altri ventitré marinai ucraini sono stati catturati.

Un tale attacco non è altro che un atto di aggressione armata della Federazione Russa contro l'Ucraina, come definito, in particolare, dall'articolo 2 della Carta delle Nazioni Unite e dalle disposizioni della risoluzione 29/3314 dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite del 14 dicembre 1974 sulla definizione di aggressione. La Russia ha, di fatto, allargato la sua aggressione militare contro l'Ucraina al territorio marittimo.

Il regime criminale del Cremlino ha ancora una volta dimostrato che non fermerà la sua politica aggressiva ed è pronto ad ulteriori atti di aggressione nei confronti dello Stato Ucraino.

 

Yevhen Perelygin 

Ambasciatore

Pubblicato: 28/11/2018
Share:


I NOSTRI SITI



Ultime interviste

© Copyright 2012-2018 DonnaDonna.eu - Privacy Policy - Cookie Policy
Realizzazione siti web