"L’Opera". Il nuovo libro di Cinzia Diddi, intervista

 

"L’Opera". Il nuovo libro di Cinzia Diddi, intervista

 

Cinzia, tu sei una stilitsta, vesti Star del cinema, dello spettacolo. Torniamo indietro negli anni quando eri bambina che già fantasticavi questo lavoro che poi è diventata la tua grande professione: Raccontaci quali erano i sogni di allora e di questi sogni quali sei riuscita davvero a realizzare.

Nel libro si parla della sua arte?
 
Si parla di alta moda, il mondo che ho reso mio.
La bellissima prefazione è stata scritta da Fabrice Pascal Quagliotti leader dei Rockets.
 
Abbiamo avuto notizia che uscirà  un altro suo libro libro dal titolo "L’opera".
 
Il libro è autobiografico vuole essere un messaggio chiaro che i sogni si possono realizzare. 
Ci vuole impegno determinazione, costanza, talento, studio,allenamento,a far divenire le difficoltà delle occasioni di grande crescita.
 
 
 Al di là dei sogni, il lavoro sappiamo che è tutta un'altra cosa. 
C’è qualche stilista a cui ti sei ispirata o ti ispiri?
 
Sinceramente no, io percorro la mia strada, con il mio senso del gusto, la mia ammirazione per l’equilibrio, il colore , il neoclassicismo, il barocco.
Fra le mie muse e icone di regalità c’è proprio lei, la più splendida Principessa di tutti i tempi: Grace Kelly. 
 
Cinzia, lei appartiene ad una famiglia che ha una lunga e stimata tradizione nella sartoria.  Quanto questo le è stato d' aiuto e quanto eventualmente le ha pesato, per le aspettative che si vengono inevitabilmente a creare in questi casi, come per tutti i "figli d'arte"?
 
È stato sempre un grande aiuto, è chiaro bisogna sapere di essere figli d’arte e stabilirci un giusto rapporto con l’esserlo.
Ci sarà sempre tuo padre che pretenderà il massimo e dovrai sempre fare i conti con le aspettative dei tuoi spettatori. Ma se tu lavori bene e con il cuore tutto questo si annulla e anzi sarà d’aiuto per fare anche meglio.
 
Qual è la tentazione più forte a cui Cinzia Diddi non ha saputo resistere?
 
Io non resisto al bello, davanti alle cose belle non posso che cadere in tentazione .
Ammirandole, studiandole, e facendole mie.
 
Il libro sarà un impegno di solidarietà?
 
Si il ricavato andrà a Cure2 children un’Associazioni a Tutela dei Bambini.
Io sono nel sociale molto attiva da questo punto di vista , adozioni a distanza e donazioni , non voglio dire molto altro , queste sono azioni che devono venire dal cuore non mi piace molto pubblicizzarle.
A me piacciono i fatti più delle parole in certi ambiti.
 
(Foto: Mariano Marcetti. Modella: Claudia Licheri. Abiti: creazioni Cinzia Diddi.)
Pubblicato: 03/03/2021
Share:


I NOSTRI SITI



Ultime interviste

© Copyright 2012-2021 DonnaDonna.eu - Privacy Policy - Cookie Policy
Realizzazione siti web