DIVERSAMENTE MODA...

 

DIVERSAMENTE MODA...

 

Diverso è chi controcorrente riesce a condurre abilmente un surf affrontando il tempestoso mare, riemerge dal cadere e si rialza dalle onde di un nuovo dolore!

Questa immagine mentale ben descrive la vita e gli sforzi di migliaia di disabili ell'abbattere le barriere incontrate sulla strada dei loro diritti. Sembra che una persona su tre soffre di una certa disabilità, comunque tutti siamo in qualche modo dotati di alcune capacità e carenti in altre, così che l'espressione diversamente abili, meglio rappresenta la preziosità delle "nostre diversità".
 
Questo tema sociale si proietta in modo simmetrico all'evoluzione culturale nei suoi ambiti, usi e costumi. Le scelte morali, commerciali e tecnologiche traducono tali processi  nelle  diverse  forme  così  che  l'abbattimento  di  un  ostacolo  costituisce  una conquista anche se tale limite non doveva essere geneticamente mai posto. Una società ospitale o accogliente piuttosto che giudicare omogeneamente i limiti altrui, li ama e li trasforma    in    carismi, interpretandone   le conseguenti molteplici opportunità.
 
Quindi si potrebbe affermare che artisti del calibro di Leonardo, Michelangelo, Mozart erano diversi per le loro abilità, infatti è la percezione di chi siamo oltre la struttura che ci consente di recitare il nostro potenziale piuttosto che divenire spettatori degli eventi.
Le circostanze sono porte diverse  per avere soluzioni e lezioni nuove, il paraolimpionico Oscar Pistorius  racconta che  quando un bambino fissa le  sue gambe, gli dice  che sono così perché non ha mangiato le verdure... La diversità piuttosto che disabilità è adattabilità così le difficoltà diventano opportunità. Pertanto la disabilità non è una lotta contro un male che pervade chi ne soffre ma la soluzione artistica e l'ingegno di  realizzare qualcosa in modo unicamente originale!
 
La pandemia e le misure restrittive per mitigare il contagio hanno avuto un profondo effetto sulla nostra vita sociale. Questi limiti o handicap hanno inciso sulle nostre normali abitudini, così è cambiato il nostro modo di lavorare, fare acquisti, svagarci e  pregare.  Tuttavia ci siamo  armati della tipica resilienza dell'acciaio, ci siamo adattati, rivestendoci di coraggio e speranza che come raggi di sole ci hanno proiettato in avanti con balzi energici per esaltare ogni futuro successo.
 
Il comparto moda è stato quello che più colpito  dagli  effetti  dell'epidemia.  Una lode agli imprenditori di questo settore che hanno continuato a lavorare ed investire nonostante le serie difficoltà, in particolare evidenziare come alcuni brand hanno saputo  cogliere l'opportunità di trasformare le barriere commerciali in opportunità nuove di  business, per esempio adattando  il ciclo produttivo per rispondere alla necessità di mascherine. E' incoraggiante che i processi di resilienza e rigenerazione saranno  interpretati dalle  scelte  creative delle  produzioni  di  tendenze  moda  per  le collezioni primavera estate del 2021.
Temi, colori, stili e design faranno rivivere con emozione la forza della rinascita!
 
Diversamente moda... Perché?
 
Questi temi sono evidenti nella scelta dei colori: il grigio dell'acciaio, simbolo di robusta tenacia, il giallo del sole che ogni alba da alla luce un giorno nuovo!
Perle ispiratrici e pietre simboliche, richiamo ancestrale che, racconta la storia di innumerevoli e  dure trasformazioni e faticosi adattamenti, disegnati nella resistente struttura nelle sue molteplici facce, ciascuna perfettamente diseguale ed asimettrica come il mondo intorno a noi, dove ciascuno si può riconoscere nella sua diversità ed ammirare la purezza che emerge dalle difficoltà.
 
Catene nel design di abiti ed accessori abbracciano il collo ed accarezzano la schiena, scongiuro e rappresentazione drammatica delle liberte perse. Diversamente moda... Come?
Fare acquisti in modo diverso, premiando l'originalità e la qualità dei prodotti. Scegliere l'emozione del made in Italy e lasciarsi affascinare dall'imperfezione dell'artigianale, prodotti   realizzati in serie  uguali  ed omogenei  non  caratterizzano  la  nostra  originalità, il desiderio di unicità e diversità del nostro stile!
 
La prossima volta che osserviamo un diversamente abile in mezzo a tanti uomini con disabilità meno evidenti, distinguiamo tra la banalità  dell'esteriorità e la profonda intimità, di  chi  non  può  parlare  ma  sa ascoltare, di chi non sente o non cammina ma che ci fa sentire emozione e viaggiare nei nostri sogni.
 
La sensazione unica di un bimbo che con un giocattolo rotto sperimenta quella di chi riconosce ad qualcuno in mezzo a tanti e della fantasia per dipingere il suo mondo perfetto, occhi chiusi, la voce  di di chi percorre i sentieri oggetti con la creatività che non ha occhi ma che riesce a condurci per mano in un universo parallelo non lontano da noi!
 
Diversamente moda... perché la diversità è eccezionalità!
 
 
Antonio Palmisano Web Editor
Immagini Joventura Primavera Estate 2021
Collezione "Salti ed Esaltazioni delle donne" - www.joventura.it
Pubblicato: 20/01/2021
Share:


I NOSTRI SITI



Ultime interviste

© Copyright 2012-2021 DonnaDonna.eu - Privacy Policy - Cookie Policy
Realizzazione siti web