RAFFINATA RIVOLUZIONARIA

 

RAFFINATA RIVOLUZIONARIA

by Tatiana Vishnyakova

Nel soffio dell’epoca rivoluzionaria degli anni '20, la miglior lezione per essere sempre brillante e chic, l'unica ed inconfondibile: è la storia dell’anello da cocktail, stravagante, che non assomiglia a nessun altro gioiello, che all’inizio era simbolo di ribellione e autonomia. 

 
C’era una volta in America, e quasi 100 anni fa correvano gli anni '20, anni di contraddizione per qualsiasi proposta sociale, anni dirompenti, in un periodo storico così drammatico, sfidando qualsiasi legge, nell’epoca del jazz, del charleston, ed è solo in quel decennio che le donne acquisivano il diritto di voto. Uscivano da casa a lavorare e, dopo essersi riunite nei locali proibiti, erano anni di ribellione, emancipazione, delle fantastiche Flapper Girls, si toglievano i gioielli di famiglia, croci pesanti, vestiti lunghi, tagliavano i capelli, e andavano a protestare contro ogni divieto. 
 
Finalmente le donne riuscivano a dimostrare la loro libertà di espressione e da questo “sprigionamento” nasce il gioiello, l’anello da cocktail, come soggetto di attrazione, di massima femminilità, le donne ribelli lo mettevano sulla mano destra ed era un modo di vantare la propria indipendenza. 
 
Anche adesso, domandando alle donne che cosa significhi per loro un gioiello così vistoso, mi rispondono in un unico modo: voglia di individualità e non di somiglianza alla massa. E dagli anni '20 fino ad oggi, anche nei mitici anni '80, l’anello da cocktail resiste come standard, uscendo da qualsiasi cliché, per andare a ballare, ascoltare  jazz, esattamente come nell’epoca rivoluzionaria, nei club, nella vita mondana. E' un modo per riconoscere un’anima libera, il esiderio di essere inconfondibile. 
 
L’anello da cocktail non si può confondere, è di grossa fattura, tempestato di pietre preziose, tormaline, smeraldi, topazi, ametiste, turchesi, onice, diamanti, quarzi, varianti senza limite. 
 
Ed anche adesso, se bevete un drink durante le vostre uscite mondane, ricordate  che il vostro anello è dovuto alle Flapper girls, icone di stile e rivoluzionarie degli anni '20. 
 
Cin Cin alle donne con il primo effetto visibile dell'emancipazione femminile, rivoluzionaria in materia di atteggiamento e di pensiero.
 
(In foto gioielli di: 
Reversi, Milano-Il Cesellatore www.reversi.it; Chantecler, Milano; 
Vecchia Mosca Pellicce Gioielli, Milano m.facebook.com/vecchiamosca )
 
Pubblicato: 22/03/2021
Share:


I NOSTRI SITI



Ultime interviste

© Copyright 2012-2021 DonnaDonna.eu - Privacy Policy - Cookie Policy
Realizzazione siti web