ARRIVA IL “DAKOTA DAY” - LA RIVINCITA DEI METICCI 2.0

PER SENSIBILIZZARE AD UNA ADOZIONE RESPONSANBILE

SALA TEATRO MILLENIUM CENTER

18 DICEMBRE DALLE ORE 18.00

ARRIVA IL “DAKOTA DAY” -   LA RIVINCITA DEI METICCI 2.0

Meticci 2.0, la rivincita dei cani non di razza si evolve in un cambiamento di immagine: da poverini a vincenti. E’ il messaggio che sarà lanciato durante il “Dakota Day”, un giornata speciale dedicata agli amici a quattrozampe salvati dalla strada o fuori target, che si svolgerà il prossimo 18 dicembre dalle ore 18.00 presso la sala teatro del Millenium Center in via Tor Tre Teste a Roma. Testimonial d’eccezione: Brice Martinet e Danilo Brugia, che hanno partecipato agli scatti di Elio Leonardo Carchidi per un calendario a tema ideato con l’intento di promuovere l’adozione responsabile, perché anche dietro le sbarre di un canile ci sono animali da amare e coccolare. Vivere il cane a 360°, dall’educazione allo sport, una vita insieme in cui mani e zampe si uniscono cercando di rispettare il proprio modo di essere e dando vita ad una convivenza in cui ognuno si dona all’altro: è la filosofia di vita adottata dall’associazione Dakota, fondata da Valeria di Bartolomeo, che nasce nel 2011 con lo scopo di puntare i riflettori sull’importanza di diffondere la cultura cinofila a prescindere dalla razza. Durante il “Dakota Day” si terranno numerose iniziative volte a sensibilizzare il pubblico, tra queste la presentazione del calendario con le immagini dei cani scelti mese per mese e la loro bellezza senza canoni (dove cioè il requisito necessario per partecipare era non avere i requisiti), ma anche incontri con gli esperti, dibattiti, filmati ed infine l’assegnazione di un riconoscimento, “The Dakota Green Day”, quest’anno consegnato a Loredana Cannata, Marco Capretti, Stefano Fresi, attribuito a personalità dell’arte, dello spettacolo, dello sport, dell’ambiente che nella vita privata siano impegnati nel sociale, nella cultura, nell'etica,  e il cui esempio va celebrato perché l'emulazione è un fenomeno possibile, cultura e consapevolezza portano cultura e consapevolezza.  

Federica Rinaudo

Pubblicato: 15/12/2016
Share:


I NOSTRI SITI



Ultime interviste

© Copyright 2012-2021 DonnaDonna.eu - Privacy Policy - Cookie Policy
Realizzazione siti web