Intervista a Kris Ranieri, fotomodella

 by Giulio de Nicolais

Intervista a Kris Ranieri, fotomodella

 

 

 

L'immagine che vuoi rendere di te.

Io sono Kris e amavo molto gli altri da bambina, molto poco me stessa ed ero piena di complessi...forse non sarò originale, ma è la verità.   Da piccola inizio con la passione per il disegno e la  pittura che mi seguiranno tutta la vita: il percorso di studi che ho intrapreso poi, artistici ed Architettura è conforme al mio amore. E però a 17 anni, appena compiuti, che decido di mettermi in gioco con la mia immagine personale e ad iniziare la mia carriera di fotomodella,  partecipando al Concorso di Miss Italia. Non sono d’accordo con i concorsi di bellezza, ma essi stessi sono una  grande vetrina,  che può tornare utile per colei che intende intraprende una carriera artistica nel mondo della fotogenia. 

 Di che segno zodiacale sei?

Sono una inguaribile romantica, dunque sono del segno zodiacale della Bilancia, con ascendente Sagittario: sono molto pratica, disinvolta e senza pregiudizi. Prediligo l'eleganza e la raffinatezza.

Che tipo di pizza è la tua preferita ?

La mia pizza preferita è la più classica: la margherita!  Tuttavia, se mi capita una carbonara di certo non mi tiro indietro.

Breve storia della tua carriera professionale.

La mia carriera inizia appunto a 17 anni da Miss Italia, arrivo alle finali, successivamente ho lavorato per diversi anni come indossatrice per showroom, per poi abbandonare questa attività poichè non apriva possibilità ad altri spazi artistici a cui ero interessata. Così inizia il mio percorso in Rai da giovanissima: "Cominciamo Bene" con Mirabella, poi in"30 Contro 1 " con Giletti, nel frattempo mi alterno come modella e vengo scelta da Cartier per sfilare in Rai.  Terminato il mio percorso televisivo, mi dedico anche a lavori più pratici, quelli d'ufficio, perchè più  si conosce, e più si è indipendenti.

 Il tuo sogno di donna.

 Il mio sogno di donna è vivere  un percorso che mi  conduca ad una veloce realizzazione artistica  e anche ad una stabilità sentimentale.  

Il tuo abito preferito.

Abito preferito?... Bella domanda! Come tipologia amo il tubino in tutte le salse, ma quello tra tutti che prediligo, probabilmente è il modello di Gianni Versace con le spille laterali,  indossato da Liz Hurley e che pertanto divenne famoso.

Il tuo stilista  preferito.

Il mio stilista preferito sicuramente ora come ora è  Anthony Vaccarello , come stilista di sempre e immortale metto Karl Lagerfeld.

Il tuo scrittore preferito e perché.

Scrittrice, più che scrittore, ed è Colette: è una figura sicuramente alternativa, vista l'epoca nella quale è vissuta. Amo follemente il suo romanzo  Cherì”.

Cosa hai in cantiere.

In cantiere per ora, ho tante cose, ma amerei creare una mia linea di scarpe:  ho casa piena di scarpe... e del resto il mio Mito diceva:" Date a una ragazza la scarpa giusta ed essa conquisterà il mondo!" 

Il consiglio che daresti alle ragazze che intendono intraprendere la tua carriera.

Mai vendersi per il successo, tentare sì e mettersi sempre in gioco, ma restando fedeli a voi stesse, non fatevi condizionare, e non trascurate mai gli affetti!

12/11/2018
Share:


I NOSTRI SITI



Ultime interviste

© Copyright 2012-2018 DonnaDonna.eu - Privacy Policy - Cookie Policy
Realizzazione siti web