Fashion Week Milano. A Palazzo Parigi con Tjasa Dornik creatrice di preziosi stupendi bijoux gioielli.

 

Fashion Week Milano. A Palazzo Parigi con Tjasa Dornik creatrice di preziosi stupendi bijoux gioielli.

 

by Tatiana Vishnyakova 

(nelle foto: Paola Neri, MariaTeresa Durand, Tjasa Dornik, Tatiana Vishnyakova)

Voglio tutto!.. Una cascata di spille, strass, scarabei, farfalle, non abbiate paura di esagerare, è l'ispirazione, cocktail brand, di Tjasa Dornik. Sono In un evento esclusivo molto chic a Palazzo Parigi a Milano dove ad un pubblico appassionato si mostrano stupendi e pregiate collezioni di bijoux gioielli con bagno in oro 24kt, con tantissime perle, pietre e smalti,  ispirati alla bigiotteria americana tra gli anni '20 e '60 del secolo scorso. Tra i presenti all'evento della Fashion Week in Milano, ci sono tra gli altri, Paola Neri Ambasciatrice di A.I.O.M. associazione italiana oncologia medica, MariaTeresa Durand, la creatrice dei bijoux gioielli Tjasa  Dornik, la giornalista Tatiana Vishnyakova.

 
Ispirazione? Da dove viene l’ispirazione, un'esplosione di colore? 
“Mi viene mentre guido, e guido come un camionista veloce e deciso, poi all’improvviso mi fermo e faccio dei disegni degli schizzi”. 
 
E io ancora più curiosa.. Raccontami come hai cominciato? 
“In una festa, avevo un anello con un’ape molto imponente di mia creazione, mi ferma una donna cinese e mi dice: stop la collezione di cui fa parte questo anello và tutta in Cina, voglio questa ape...voglio la tua ape..” 
 
Tu Tjasa, hai incontrato Marta Marzotto, è vero?
"Si, l'incontro con Marta Marzotto mi ha cambiato la vita. E' stata la persona che mi ha insegnato a creare e mi ha cambiato la vita". 
 
Tjasa, tu crei bijoux gioielli sia per clienti italiani che tedeschi, che differenza c’è tra loro? 
“A siii” - risponde il suo assistente con una imponente Broche di ragno sul braccio, è un personaggio, rimango stecchita - le donne tedesche indossano anelli sui guanti perché in Germania fa freddo, mentre le clienti italiane mettono tanti gioielli più lineari, sono più semplici e amano le forme più uniche". 
 
E la donna russa cosa ama? 
"La russa ama L’ estrosità assoluta". 
 
Rimango folgorata dalle proposte, stupita dai miei bijoux con cristalli e perle, immensi, uscendo da Palazzo Parigi con i mie preziosi orecchini creati da Tjasa Dornik, eccentrici, stravaganti, ricordo le sue parole: “... e rimane tutto nella testa”. E io voglio tutto...
 
 
14/02/2020
Share:


I NOSTRI SITI



Ultime interviste

© Copyright 2012-2020 DonnaDonna.eu - Privacy Policy - Cookie Policy
Realizzazione siti web