LA CANZONISSIMA HIT PARADE LIVE TOUR- MARCELLO CIRILLO E DEMO MORSELLI

LA CANZONISSIMA  HIT PARADE LIVE TOUR- MARCELLO CIRILLO E DEMO MORSELLI

 di Angelo Martini 

Domenica 15 Agosto 2016 nella graziosa Morlupo cittadina dei  Principi Orsini, sulla famosa via Flaminia, a Nord di Roma, nel Piazzale Armando Diaz, gremito di persone, è andato in scena l’Hit Parade Tour, alle ore 21 una sorta di “Canzonissima”, del 2016 uno vero show televisivo, con due grandi amici artisti a tutto tondo, Marcello Cirillo e il M° Demo Morselli, coppia dalla grande complicità e musicalità e televisiva, il duo più inedito della musica leggera italiana in concerto.

Marcello e Demo, ricordano un po' le coppie di grandi attori americani,  alla Starsky & Hutch, quelle  del vero musical, quelle dei grandi numeri. Infatti la prima gag dei due che si rincorrono sul palco per abbracciarsi, fa capire subito lo spirito della serata. Marcello in grande forma, voce sempre intonatissima e piena di pathos, si vede la sua preparazione musicale e televisiva fin dai tempi del suo Maestro Arbore con anni ed anni di palchi e concerti, mentre Demo una vera rivelazione, gioca e scherza con l’orchestra e il pubblico, ma quando decide di dirigere è veramente un top, spaziando dalla sempre verde Heidi, alla colta Cosi parlò Zaratrustra di Richard Strauss ( 2001 Odissea 2001 nello spazio di Kubrick), ai Carmina Burana di Carl Orff dando il “LA”, d’inizio suonando un grande Gong. I due danno spazio anche alle giovani Francesca Borrelli bravissima cantante da molti anni nell’orchestra di Demo, ed insegnante della rinomata scuola di musica “ La Bottega del suono di Marcello,  che a sua volta si fa affiancare da una sua allieva Lucrezia Gismondi, facendoci capire che lo show è un vero gioco di squadra.

Il tour prodotto dalle “ Vie Musicali Srl, del manager Carlo Costanzo, partito il 7 Aprile da Erchie in Puglia, passando per l’Isola di Albarella Rovigo, Carlo Forte provincia di Iglesias in Sardegna, Porto Azzurro l’isola d’Elba, al Capital elegante locale-teatro a Roma, proseguendo poi nei prossimi mesi.

Marcello esordisce e ci fa rivivere con grandi emozioni la storia delle più belle canzoni italiane, esordisce con Se Telefonando, Emozione da poco di Anna Oxa, e poi ancora un medley di canzoni napoletane Tu vo fa l'americano, Resta con me, O Sarracino.

Un splendido omaggio a Lucio Dalla, raccontando l’aneddoto da brivido, quando a Lucio venne assegnata la stessa stanza dove dormì Enrico Caruso, davanti al mare di Sorrento, che poi ispirò la meravigliosa canzone “ Caruso”. Marcello con grande musicalità e genialità, non canta mai i ritornelli, ma li fa cantare al pubblico della piazza, come a volerci dire “ Questa è la canzone di tutti”, ma poi alla fine con una mimica facciale straordinaria e voce vibrante canta solo l’ultimo ritornello, arrivando al Sol 2, sostenuto egregiamente dall’orchestra che esplode sull’attacco in un fortissimo.  

E ancora, Cu mme di Murolo  e Mia Martini, cantata in trio con Francesca e Lucrezia… E se domani - Almeno tu nell'universo- I have nothing, Scende La Pioggia.

Tutta la piazza a battere la mano sul cuore in “Cuore Matto”, con il contrappunto di una orchestra eccellente calibrata da Morselli, si vede tutta la scuola televisiva dei quindici anni  del Costanzo Show e Marcello sembra un jukebox, può cantare per ore senza perdere il beat addirittura balla da vero showman americano.

E poi si ritorna all’orchestra una bellissima Samba pa ti dei Santana, con il solo dell’eccellente chitarrista con il contrappunto della sezione fiati. 

Non poteva mancare “Volare” Nel blù dipinto di blù, con Demo che accompagna nell’intro al piano Marcello e perfino L'inno D'Italia con la piazza tutta in piedi.

Un divertentissimo show, non ci si annoia mai. E poi con questi pezzi che fanno cantare grandi e piccoli!

Heidi, Ufo robot, Sandokan, Noi ragazzi di Oggi di Luis Miguel, 

Vamos alla Playa, Sarà perché ti amo dei Ricchi e Poveri. Demo gioca e scherza con Marcello addirittura scende in mezzo al pubblico e fa cantare volare, anche a me ahhhh… ma quando si mette a dirigere è un asso dove  in “MUSIC” di Joh Miles, le cantanti e l’orchestra che cambia il tempo in 7/4, raggiungono il massimo dell’eleganza.

“ Nella Voce del silenzio” Marcello ha veramente dato un saggio di perizia vocale, e  poi a sorpresa fa salire sul palco il suo amico Alessandro de Gerardis pianista e speaker di Isoradio Rai, che suona al piano Perdere L'amore, mente Demo va alla batteria e poi al basso suona E Penso a te di Battisti. Demo e Marcello a chiusura di questo improvvisato siparietto, ringraziano l’amico Alessandro, della simpatica intervista in diretta su Isoradio realizzata la notte precedente, dopo un loro concerto al Nord Italia.

Con l’applauso del pubblico e  degli ospiti presenti: il presentatore musicista Angelo Martini, il manager Giancarlo Gneme tanti altri per gli scatti fotografici di Franco Fabbro.

Veramente da lodare l’atteggiamento dei due protagonisti che hanno dato ampio spazio ai giovani, dalla bella voce di Andrea Palmieri che ha partecipato The voice per concludere con alcuni allievi della Bottega del Suono, sul palco.

 Ringraziamo tutti coloro che negli anni hanno creduto nella nostra arte e professionalità – replicano con soddisfazione i due protagonisti – quando credi in quello che fai sicuramente i risultati arrivano, è questo soprattutto un messaggio che vogliamo dare ai giovani, e ci onora averli ospitati, sempre con il grande rispetto della musica, compositori, il pubblico che negli anni ci ha premiato e assolutamente la nostra orchestra composta da straordinari musicisti:

Raffaele Pizzonia Batteria,Domenico Rizzuto Percussioni,Sebastian Marino Tastiere,Francesco Licciardi Basso, Pino Soffredini Chitarra

Ambrogio Frigerio Trombone,Mirko Rinaldi Tromba, Antonio Padovano Tromba, Giuseppe Russo sax tenore, Flavio Ianiro Sax Alto”.

Pubblicato: 27/08/2016
Share:


I NOSTRI SITI



Ultime interviste

© Copyright 2012-2022 DonnaDonna.eu - Privacy Policy - Cookie Policy
Realizzazione siti web