INCONTRI MUSICALI AL CIRCOLO UFFICIALI DELLA MARINA“CAIO DUILIO”

Di Patrizio Imperato di Montecorvino

 

INCONTRI MUSICALI AL CIRCOLO UFFICIALI DELLA MARINA“CAIO DUILIO”

Nella trascorsa serata del 18 aprile, al Circolo Ufficiali della Marina Militare “Caio Duilio”, si è svolta la serata di “Incontri Musicali 2013”, curata dal direttore artistico M° Antonio Bargallo, intitolata a “W VERDI” nel Bicentenario della Sua nascita. La magistrale partecipazione, in qualità di direttore musicale, del grande Soprano Irma Capece Minutolo, dell'antica famiglia napoletana, sposata con Faoruck I, re d’Egitto e da cui acquisisce il legittimo titolo di Sua Altezza Reale Faegi Farouk, riconosciuta tale anche dall’attuale pretendente al Trono d’Egitto, Fuad II, figlio di Re Faoruck,  è stata una garanzia per la platea che ha lietamente partecipato a questo gradito evento. La lunga carriera artistica del Soprano Irma Capece Minutolo è costellata da molti successi e riconoscimenti nazionali ed internazionali, esibendosi in molti teatri italiani ed europei (Cfr. www.irmacapeceminutolo.ue). A Roma ha studiato con il soprano Maria Caniglia e, successivamente, si trasferisce a Milano dove studia con il soprano Mercedes Liopart. Debutta nel 1967, nel ruolo di Liù, al Teatro Opera di Roma nell'opera Turandot di Giacomo Puccini e nello stesso anno viene scritturata, presso lo stesso teatro, nel ruolo di Leonora ne Il trovatore di Giuseppe Verdi. Successivamente canta con Mario Del Monaco nell'Otello di Giuseppe Verdi, nel ruolo di Desdemona, e in Pagliacci di Leoncavallo, nel ruolo di Nedda. Con Giuseppe Di Stefano interpreta il ruolo di Mimì nella Bohème di Giacomo Puccini e Nedda in Pagliacci di Leoncavallo. Da molti anni, questo grande Soprano, nella sua scuola di perfezionamento, ha formato artisti talentuosi e, taluni, oramai pienamente inseriti in questo esigente mondo della lirica che, per le rare e particolari doti richieste, ne riserva all’insegna della Tradizione, quanti per capacità, tecnica, attitudine e vero talento sappiano onorarLa e trasmetterla ai degni posteri di questa grande arte, come ancora oggi prosegue, con vanto, ad aiutare molti di questi promettenti giovani cantanti nell’inserimento di questo vero e nobile mondo. Inoltre, detta magistrale serata è stata davvero da tutti pienamente vissuta all’insegna della lirica, come degnamente rappresentata da suoi artisti, che,  benché giovani, già noti ed apprezzati dal competente pubblico, come il grande baritono Fabrizio Ritelli che, da sempre, si contraddistingue per i meritati successi che lo gratificano per il suo amore appassionato, professionale e artistico per la lirica. Ha interpretato, dall’Opera “Ernani”, Oh de’verd’anni miei; dall’Opera “Nabucco” , Dio di Giuda e dall’Opera “Otello”, Credo in un Dio crudel, seguito, in ordine di scena: dal Tenore Emmanuel Lombardi cha ha interpretato, dall’Opera “La Traviata”, Lunge da lei; dall’Opera “Macbeth”, Ah, la paterna mano e dall’Opera “Rigoletto”, La donna è mobile; dal Contralto, Rosalina Ruffolo con, Nell’orror di notta oscura e La zingara. Il Soprano, Alessandra Gioia, dall’Opera “ Un ballo in  maschera”, romanza, Morrò, ma prima in grazia; dall’Opera “La forza del destino” romanza Pace, pace, mio Dio! e Dall’Opera “Il Trovatore” Tacea la notte placida. Al pianoforte, M° Roberto Lorenzetti e Jang Eunhye. Sono stati tutti davvero all’altezza dell’impegno richiesto, come bene ha apprezzato lo stesso pubblico in sala. Fra le molte personalità invitate, l’Ammiraglio Lorenzo e Patricia Degl’innocenti, Severina Ascenzi, il Comandante Palazzo con la gentile consorte, D. Maria  Rosaria Capace Minutolo, la Baronessa Concetta Lombardi Satriani di Portosalvo e molti altri che, a conclusione del Concerto, hanno gustato nella Sala da Pranzo il conviviale buffet.  

 

Pubblicato: 22/04/2013
Share:


I NOSTRI SITI



Ultime interviste

© Copyright 2012-2019 DonnaDonna.eu - Privacy Policy - Cookie Policy
Realizzazione siti web