Bergamo. Intervista ad Andrea De Sabato, speaker di Radio RTL 102.5, in diretta H24 da sempre e che è costantemente lì, presente, giorno e notte.

Bergamo. Intervista ad Andrea De Sabato, speaker di Radio RTL 102.5, in diretta H24 da sempre e che è costantemente lì, presente, giorno e notte.

 by Tatiana Vishnyakova 

 

Ciao Andrea, racconta un po' la tua storia in radio RTL 102.5?

Dopo 10 anni trascorsi a 105, sono approdato a RTL 102.5 dove lavoro come speaker da ormai vent'anni. Mentre lo dico non mi sembra vero sia passato così tanto tempo perché è davvero volato.

Sono fortunato poiché svolgo un lavoro che nasce da una passione. Un lavoro apparentemente semplice ma non lo è, soprattutto in momenti come questo.

Quanto difficile è per te, abitando a Bergamo spostarti ogni giorno per lavoro? 

Da circa vent'anni vivo in un paese attaccato a Bergamo, il primo che si incontra per andare in Val Seriana, ad un passo dalle zone più colpite della provincia dall'epidemia Covid-19.

Vivere qui, da quando è iniziato tutto non è facile. Soprattutto nelle prime 3 settimane quando sentivo le sirene delle ambulanze "urlare" giorno e notte, di continuo, ogni 5/10 minuti. 

Hai paura? 

Da subito mi sono reso conto che la situazione era grave. 

Paura? La paura è la prima cosa che ti viene ed è normale. Anche il senso di angoscia che provi insieme al dolore per la gente che sta male e i tanti che stanno morendo. Quando poi muore qualcuno che conosci, si amplifica ancora di più. Le persone perdono i loro cari, talvolta nel giro di due o tre giorni e non possono nemmeno poter rivolgere loro un ultimo saluto: rimangono a casa senza poter ricevere un conforto morale, un abbraccio di amici e parenti. È davvero straziante. 

Si va avanti, cercando di osservare il più possibile le raccomandazioni e le precauzioni per evitare al massimo il contagio.

Questi sono momenti difficili ed impossibili per tutti, come stai superando il tuo impegno di lavoro? 

Lavorare in radio è difficile ma siamo preparati ad affrontare situazioni come queste.

Chi fa questo mestiere lo sa bene. Si deve continuare ad avere un atteggiamento positivo, diffondere buonumore, cercando il più possibile di essere rassicurante anche quando dentro, ti senti morire.

Devi mantenere il controllo ed hai una grande responsabilità. 

Andrea, la vostra radio è la più ascoltata, cosa trasmettete alle persone per superare la solitudine? 

RTL 102.5 trasmette in diretta H24 da sempre e noi siamo costantemente lì, presenti, giorno e notte. Riceviamo parecchie telefonate, parliamo con i nostri ascoltatori in diretta, ma li ascoltiamo anche fuori onda, magari di notte, mentre non riescono a prendere sonno, sono preoccupati, spaventati e per costoro sapere che in Radio trovano qualcuno sveglio a qualsiasi ora, è importante. La Radio è poi un mezzo di comunicazione sicuro ed attendibile. Ti informa e lo fa con un linguaggio diretto, chiaro, comprensibile.

Ti ringrazio tanto per avermi concesso questa intervista, dopo la diretta, mentre tornerai a casa, che pensieri avrai?

Quando ritorno a casa dopo la trasmissione mi sento come tutti quanti, preoccupato, ansioso, spaventato. 

Lavorando di notte mentre percorro l'autostrada deserta mi sento solo e quindi cerco conforto proprio nella musica e nella voce di uno speaker, ascoltando la radio.

Torno a casa però consapevole di aver dato il mio piccolo contributo per cercare di diffondere quanto più possibile  calma, positività ed ottimismo. 

Mi auguro che presto si possa tornare alla normalità, con la speranza che questa possa essere anche un'occasione per imparare a vivere in modo più sensato, riacquistando i valori che contano e il vero senso della vita. 

Forse quando ci rialzeremo saremo persone migliori.

Grazie! 

 

Pubblicato: 01/04/2020
Share:


I NOSTRI SITI



Ultime interviste

© Copyright 2012-2020 DonnaDonna.eu - Privacy Policy - Cookie Policy
Realizzazione siti web